Il Cartellone

In primo piano

Intervista
a Luca Franco Ferrari
su
www.teatro.org
Recensioni PDF Stampa E-mail

“L’ensemble, dirigé par Luca Franco Ferrari, a proposé à un public venu en nombre une interprétation de qualité avec une recherche scénografique qui a du séduire les amateurs du genre. […] L’émotion musicale était au rendez-vous comme l’atteste la “standing-ovation” venue gratifier la prestation de cet ensemble qui merite sa renommée”.

"L'ensemble, diretto da Luca Franco Ferrari, ha proposto ad un publico accorso numeroso una interpretazione di qualità, con una ricercatezza scenografica che ha sen'altro sedotto gli amanti del genere. [...] L'emozione musicale era palpabile, come attestato dalla 'standing-ovation' che ha gratificato la prestazione di questo ensemble, che merita la sua reputazione.

(C. Monteverdi: Vespro della Beata Vergine. Nice-Matin, 2 agosto 2011)

 

“Un itinerario (musicale) tradotto dagli interpreti de Il Concento Ecclesiastico con partecipazione e consapevolezza stilistica. […] La direzione di Luca Franco Ferrari è improntata a una notevole incisività ritmica e a una vitalità capace di mettere in piena evidenza i momenti più concitati, dando vita a un affresco ricco di luci sferzanti e di violenti chiaroscuri…”

(C. Sturla: Passio di Venerdì Santo. "Musica", n° 227 - giugno 2011)

 

"The playing of Il Concento Ecclesiastico on period instruments is fresh and stylish and the vocal ensemble makes strong contributions..." [l'esecuzione de Il Concento Ecclesiastico su strumenti originali è fresca ed elegante e l'ensemble vocale contribuisce efficacemente]

(G. F. Handel: Giulio Cesare. Musicweb International, novembre 2009)

 

"Luca Franco Ferrari, fondatore del complesso con strumenti originali Il Concento Ecclesiastico, offre una lettura puntuale e professionale, assecondando il virtuosismo"

(G. F. Handel: Giulio Cesare. L'Opera, luglio/agosto 2009)

 

"Apprezzabile la direzione di Luca Franco Ferrari, varia, dinamica e attenta al canto."

(G. F. Handel: Giulio Cesare. GBOPERA-Opera Magazine, agosto 2009)

 

"Straordinaria esecuzione nela chiesa di piazza S. Giorgio dell'opera del compositore genovese Domenico Balduino, con Luca Franco Ferrari e Il Concento Ecclesiastico"

(D. Balduino: Requiem. Il Secolo XIX, 30.III.2008)

 

"Sulla qualità dell'esecuzione ci pare giusto elogiare il buon Ensemble vocale Il Concento Ecclesiastico di Genova, ben preparato da Luca Franco Ferrari; ..."

(A. Tarchi: Isacco, figura del Redentore. La Cronaca di Mantova, 11.I.2008)

 

"...buon lavoro realizzato dall'orchestra e coro "Il Concento Ecclesiastico" guidati da Luca Franco Ferrari, podio genovese (da seguire con attenzione) che ha saputo portare a termine un lavoro estremamente complesso, mantenendo una qualità assai più che dignitosa..."

(C. Monteverdi: Il ritorno di Ulisse in patria. Il Corriere Mercantile, 8.VI.2004)

 

"...Delightful playing from Il Concento Ecclesiastico under the assured baton of Luca Franco Ferrari..." [Deliziosa esecuzione de Il Concento Ecclesiastico sotto la sicura bacchetta di Luca Franco Ferrari]

(D. Scarlatti: La Contesa delle Stagioni. Opera Rara, 2004)

 

"...L'interpretazione di Ferrari, sul podio del lodevole complesso strumentale e corale "Il Concento Ecclesiastico" è stata encomiabile per fraseggio, respiro delle frasi, stacchi dinamici..."

(C. Monteverdi: Il ritorno di Ulisse in patria. La Repubblica, 7.VI.2004)

 

"High marks to Il Concento Ecclesiastico who play with plenty of color and gusto to spare, especially the trumpets and horns who fire up the proceedings nicely..." [Voti alti a Il Concento Ecclesiastico  che esegue con  ampiezza di colore e profusione di gusto, in particolar modo le trombe ed i corni che ravvivano piacevolmente l'azione]

(D. Scarlatti: La Contesa delle Stagioni. Goldberg-The Early Music Magazine, 1.VI.2003)

 

"...The period-instrument ensemble and chorus perform their duties with spirit and fine musicianship, and the soloists, though lacking major voices, are a vocally attractive and stylish group that gets more out of the text than I would have thought possible..." [L'orchestra di strumenti originali ed il coro eseguono le parti con vigore e raffinata musicalità, e i solisti, nonostante non vi siano grandi voci, sono un gruppo vocalmente attraente ed elegante che ottiene dal testo più di quanto avessi ritenuto possibile]

(D. Scarlatti: La Contesa delle Stagioni. American Record Guide, 2003)

 

“...L’edizione del Concento Ecclesiastico, diretto da Luca Franco Ferrari, ha il pregio della brillantezza. [...] L’orchestra risponde a dovere con compattezza di suono...”

(D. Scarlatti: La Contesa delle Stagioni. CD Classics, Giugno 2002)

 

“...Il Concento Ecclesiastico ne fornisce una lettura solida ed accurata, che evidenzia lo scrupolo col quale la partitura deve essere stata provata...”

(D. Scarlatti: La Contesa delle Stagioni. Musica, Maggio 2002)

 

“...Spumeggiante lettura di Bastiano e Bastiana. Buona prova del Concento Ecclesiastico diretto da Luca Franco Ferrari. [...] Un discorso a parte meritano i musicisti del Concento Ecclesiastico e il direttore Ferrari. [...] La piccola orchestra ha regalato una prova in crescendo di alta qualità, sottolineando efficacemente i passi più riusciti e musicalmente più complessi...”

(W. A. Mozart: Bastiano e Bastiana. Corriere Mercantile, 29.VIII.2002)

 

“...a dare forte vitalità il podio di Ferrari. [...] L’ensemble da lui diretto è tecnicamente fornito...”

(A. Scarlatti: Il Giardino d’Amore. Il Secolo XIX, 23.VIII.2001)

 

“...Serenata barocca in San Matteo. Applausi per il Giardino d’Amore di Alessandro Scarlatti. [...] Luca Franco Ferrari [...] con il gruppo strumentale Il Concento Ecclesiastico [...] ha offerto momenti piacevoli, potendo contare su elementi di buona preparazione...”

(A. Scarlatti: Il Giardino d’Amore. La Stampa, 23.VIII.2001)

 

“... Favoloso Bertin. [...] Caldi e lunghi applausi per tutti...”

(Anonimo: Bertin, opera. Corriere Mercantile, 20.VIII.1999)

 

“...ottima è la prova [..] dell’orchestra di strumenti barocchi [...] diretta da Luca Franco Ferrari...”

(Anonimo: Bertin, opera. Il Secolo XIX, 21.VIII.1999)

 

“...musicisti e strumenti [...] eccellentemente uniti in uno spettacolo apprezzato e applaudito dal folto pubblico presente...”

(J. S. Bach: Concerti per 2/3/4 cembali e orchestra. La Nazione, 7.VII.1998)

 

“...innegabile bravura del direttore e dei singoli interpreti...”

(M. A. Charpentier: Te Deum.  Settimanale Cattolico, 5.V.1998)

 

 

 
Increase Font Size Option 7 Reset Font Size Option 7 Decrease Font Size Option 7
  • Discografia
  • Discografia
  • Discografia
  • Discografia